• KulturaINasljedeBanner_1.jpg

Cultura e patrimonio

"Ogni sognatore sa che è possibile avere nostalgia di casa in un posto dove non sei mai stato."

CITTÀ DI KORČULA Ispirazione per la famosa storia dell'Occidente

La bellissima città di Korčula si trova nella parte orientale dell'isola, di fronte alla penisola di Pelješac. Lo Statuto della città risale al 1214 ed è il più antico documento del suo genere in Europa. Nel XV secolo, il nobile milanese Petar Casola definì Korčula "brillante e puro come un bel gioiello". Nonostante sia stato spesso sotto il dominio di vari conquistatori - i francesi, gli austriaci, i russi, gli inglesi - nel sedicesimo secolo riuscì a respingere con successo l'attacco della flotta turca. Certamente, Venezia ha avuto la più forte influenza storica su Korčula. I suoi famosi simboli (leoni) possono ancora essere trovati quasi ovunque. L'architettura della città medievale è uno spettacolo affascinante, con la struttura a forma di spina di pesce della città come la sua caratteristica più importante. Questo layout ha contribuito a proteggere la strada principale della città durante i venti forti occasionali a Korčula. Ci sono due ingressi principali al centro storico, la porta meridionale della terra e la porta occidentale del mare. Ci sono 9 chiese all'interno della città. La Cattedrale di San Marco si trova sulla piazza principale ed è uno degli edifici più significativi di Korčula costruito dai migliori costruttori di Korčula e Dubrovnik tra il XIII e il XVI secolo. All'interno della cattedrale, il soffitto centrale ricorda l'interno di una nave e quello che spicca è la grande pala del famoso pittore veneziano Tintoretto che raffigura i tre santi protettori di Korčula e della Dalmazia. Nel centro della città vecchia, a nord della cattedrale di San Marco, si trova la casa appartenuta alla famiglia Polo in cui nacque il famoso mercante, viaggiatore del mondo e scrittore di viaggi Marco Polo. Ha registrato tutti i suoi viaggi e le sue avventure in Asia nel libro Il Milione, che è il terzo libro più tradotto al mondo, dopo la Bibbia e il Corano. Il suo libro ispirò anche Cristoforo Colombo, che lo portò con sé durante i suoi viaggi nel Nuovo Mondo.

Esplora:

  • Il centro storico
  • Le mura e le torri della città
  • La casa natale di Marco Polo
  • La Cattedrale di San Marco
  • Il tesoro dell'Abbazia
  • Palazzo Gabrielis
  • Il capo di Sant'Antonio

L'isola che mantiene con orgoglio le sue tradizioni

Moreška è una romantica danza con le spade risalente al 12 ° secolo nel Mediterraneo. Dal XVI secolo, ha fatto parte del patrimonio di Korčula e un evento unico nel suo genere al mondo. Questa danza è più di una performance folcloristica; è anche una parte dell'identità di Korčula e il simbolo della battaglia di Korčula per la libertà nel corso dei secoli. Secondo la maggior parte, Moreška è un modo di vivere e tutti sperimentano questo spettacolo pieno di energia di passione e scintille provocate dalle spade a modo loro. Moreška è sicuramente qualcosa che ricorderai per molto tempo.

Klapa (canto a cappella) è la musica vocale tradizionale croata originaria del sud della Croazia (Dalmazia), principalmente dalla regione costiera e dalle isole. Quando arrivi a Korčula, avrai l'opportunità di scoprire le radici di questa espressione musicale unica e autentica. È una delle parti più importanti dell'identità e delle tradizioni di Korčula riconosciute in tutto il mondo in vari festival internazionali. Le canzoni cantano una vita piena di felicità e tristezza, con pace e guerra, e la canzone klapa è piena di tale emozione che ha sempre guarito le anime degli isolani. Se desideri sperimentare qualcosa di veramente autentico, senza tempo e terapeutico in un ambiente che rappresenta l'essenza stessa della cultura mediterranea, Korčula è la destinazione giusta per te.

"La propria destinazione non è mai un luogo, ma un nuovo modo di vedere le cose."

 

Cattedrale di San Marco

È il centro della vita religiosa nella città vecchia di Korčula e uno degli edifici più significativi e più belli della città. Fu eretto nel XV secolo su un sito in cui sorgeva una chiesa romanica del XIII secolo. I capomastri locali, ben noti da Dubrovnik a Venezia, furono coinvolti nella costruzione.

Il più notevole tra questi fu Marko Andrijić, che lasciò i suoi capolavori sulla struttura: la sezione finale del campanile con una cupola e una lanterna e un ciborio sopra l'altare maggiore. L'ingresso alla cattedrale contiene una statua del XV secolo di San Marco Evangelista, patrono di Korčula, opera di Bonin di Milano. Il muro sopra l'alta alta è adornato con effigi di San Marco, Bartolomeo e Girolamo, il primo traduttore della Bibbia in latino, originario della Dalmazia. Le opere sono attribuite a Jacopo Tintoretto, il più eminente rappresentante del manierismo veneziano. La chiesa contiene anche l'Annunciazione, un'altra opera del Tintoretto e un'icona trecentesca della Madonna dell'Isola, ritenuta aver salvato Korčula dagli Ottomani nel 1571.

Chiesa e monastero domenicano di San Nicola

Sono stati eretti nel tardo XV secolo vicino al centro della città. Durante l'assedio del 1571, gli Ottomani saccheggiarono e bruciarono il monastero. Fu ricostruito all'inizio del XVII secolo, quando la chiesa fu ampliata con una seconda navata. Il pittoresco complesso si trova immediatamente sul mare. L'edificio della chiesa è costituito da due navate rettangolari uguali senza absidi e un campanile barocco a cupola si trova nella parte posteriore dell'edificio. Gli altari sono fatti di pietra di marmo. L'altare maggiore di San Nicola del 1629 (nella navata orientale) contiene un trittico dipinto dall'artista italiano Baldissero d'Anna. La stessa navata contiene anche un altare in marmo del 1757 con l'effige della Madre di Dio, mentre l'altare delle navate occidentali contiene la morte di San Pietro Martire, una copia del XVIII secolo della pittura di Tiziano. L'altare laterale di San Domenico custodisce il pittore barocco dalmata del 17 ° secolo, Matija Pončus, opera Suryan Miracle. Il monastero è costituito da un chiostro dei primi del XVI secolo con giardino di frutti tropicali e piante ornamentali.